Società per il diritto canonico

Společnost pro církevní právoSocietas Iuris Canonici

Lo Statuto della Società per il diritto canonico

I. I fini e le attività della Società


§ 1

La Società per il diritto canonico (di seguito riferita come “Società”) aiuta allo studio e alle ricerche nell'ambito del diritto canonico e delle materie connesse, alle facoltà di giurisprudenza, teologia, lettere, pedagogia ed altre, all'Accademia delle Scienze, all'Accademia cristiana ceca, z.s. /associazione iscritta/, e ad altre istituzioni di tipo scolastico e scientifico ed alle associazioni in Boemia, Moravia e Silesia.

La Società ricollega questi studi e ricerche all'attività propria scientifica, di ricerca e d'istruzione, contribuendone all'approfondimento delle conoscenze del diritto canonico tra giuristi, clero ed altri.

La Società collabora con enti stranieri ed istituzioni dedicate alle attività simili.

§ 2

L'oggetto dell'interesse scientifico e di ricerca della Società sono soprattutto seguenti campi e problematiche:

  1. il diritto vigente delle Chiese ed Enti religiosi, registrati nella Repubblica Ceca,
  2. la storia di diritto canonico,
  3. le norme vigenti del diritto ecclesiastico della Repubblica ceca e la loro preparazione,
  4. le norme confessionali degli Stati e delle Chiese geograficamente e/o culturalmente vicine,
  5. la storia delle relazioni tra lo Stato e le Chiese da noi ed in altri Paesi,
  6. gli istituti di diversi campi del diritto secolare connesse con il diritto canonico,
  7. gli istituti del diritto internazionale che riguardano la professione fede e la religione,
  8. la teoria di diritto e le influenze del diritto canonico su di essa,
  9. la comparatistica legale tre entrambi i diritti dotti storici: tra il diritto romano e quello canonico ed anche la comparatistica tra il diritto canonico e secolare vigenti e dentro i sistemi legali delle Chiese.


§ 3

La Società adopera seguenti attività per raggiungere i scopi summenzionati:

  1. Organizza le conferenze scientifiche al livello locale, nazionale o internazionale, eventualmente partecipa all'organizzarle con altre istituzioni.
  2. In vantaggio degli enti che ne fanno richiesta fa la mediazione delle attività educative e d'istruzione.
  3. Redige la rivista “Revue del diritto canonico” pubblicandone
    a) gli articoli scritti da esperti nei campi e problematiche suindicate,
    b) le tesi scolastiche degli studenti,
    c) annunci ed avvisi delle norme giuridiche, decisioni giudiziarie, letteratura domestica e straniera nei campi d'interesse.
  4. Compone la propria biblioteca professionale. Raccoglie ed offre informazioni sulla letteratura professionale e i testi di norme giuridiche. Collabora con altre biblioteche professionali.


II. L'area d'attività, la sede e la struttura d'organizzazione della Società

 

§ 4

La Società svolge la sua attività sul territorio intero della Repubblica Ceca. La sua sede si trova a Praga.

La qualità di associato nella Società

 

§ 5

  1. Per l'associato della Società può essere ammessa la persona fisica maggiore di anni 18 e la persona giuridica.
  2. Sull'ammissione e sull'esclusione degli associati decide il comitato esecutivo.
  3. Ogni associato ha il diritto:
    a) ad eleggere ed esser eletto a tutti gli organi sociali,
    b) a partecipare a tutte le attività della Società,
    c) ad acquisire con priorità le informazioni specializzate dai fonti della Società.
  4. Ogni associato è obbligato ad aiuto per realizzare gli scopi della Società e a soddisfare gli obblighi derivanti dalle deliberazioni dell'assemblea.
  5. La qualità di associato si estingue con il recesso o l'esclusione. Si estingue anche con la morte dell'associato – persona fisica e l'estinzione dell'associato - persona giuridica.
  6. L'esclusione di un associato può essere deliberata dal comitato esecutivo in caso l'associato nel nome della Società svolge le attività diverse da quelle previste dallo Statuto e dalla Proclamazione programmatica nonostante l'ammonizione dalla parte del presidente o un suo rappresentante autorizzatone. L'associato può essere escluso anche se non ha pagato i contributi per più di tre anni senza reagire agli ammonimenti.

L'assemblea


§ 6

  1. L'assemblea è l'organo supremo della Società. Ne partecipano tutti i membri della Società. Viene convocata ogni due anni.
  2. Ai poteri esclusivi dell'assemblea appartengono:
    a) l'elezione degli organi esecutivi e della commissione di controllo,
    b) l'approvazione dello Statuto e le sue modificazioni,
    c) la deliberazione sullo scioglimento della Società o sulla sua unificazione con un'altra associazione.
  3. L'assemblea insieme con gli organi esecutivi completa la concezione delle attività associative definite nello Statuto. Partecipa soprattutto alla formazione del programma della Società e la valutazione della attività già fatte.
  4. L'assemblea sorveglia la gestione economica della Società con l'aiuto della commissione di controllo.
  5. L'assemblea può deliberare se presente la maggioranza degli associati. In caso contrario dopo trenta minuti dall'inizio dell'assemblea, è capace a deliberare senza riguardo al numero degli associati presenti.
  6. Le deliberazioni dell'assemblea sono prese a maggioranza di voti. In caso della parità di voti, decide il voto espresso dal presidente.


Gli organi esecutivi


§ 7

  1. Gli organi esecutivi della Società sono: il presidente, il vicepresidente e il comitato esecutivo, eletti dall'assemblea per il periodo di due anni. Il presidente e il vicepresidente sono membri virili del comitato esecutivo. Il presidente o il vicepresidente in qualità dell'organo statutario rappresentano la Società all'esterno. Ognuno di loro può agire indipendentemente. Il comitato esecutivo è composto al minimo da sei membri. Per lo stesso periodo vanno eletti almeno tre sostituti del comitato. Se il numero di componenti del comitato cade sotto sei, il comitato coopta un nuovo membro scegliendo uno di sostituti.
  2. L'assemblea decide per acclamazione sul numero di membri del comitato per il prossimo periodo e con la votazione segreta elegge il presidente, il vicepresidente, altri membri del comitato e sostituti.
  3. L'elenco di candidati per le elezione del presidente, del vicepresidente, di membri del comitato e sostituti propone il comitato esecutivo. Un candidato può essere proposto da qualsiasi associato.
  4. Il comitato esecutivo è convocato e presieduto dal presidente della Società, eventualmente dal vicepresidente. Secondo le necessità attuali possono essere invitati a prenderne parte anche alcuni sostituti.
  5. Il comitato esecutivo accetta la Proclamazione programmatica della Società e fissa l'ammontare e la scadenza di contributi associativi. Il comitato esecutivo convoca l'assemblea. E' tenuto a convocarla appena ne richiesto da almeno venti associati.
  6. Le deliberazioni del comitato sono prese a maggioranza di voti e con la presenza di più della metà di membri del comitato. In caso di parità dei voti decide il voto del presidente e se non presente, del vicepresidente. I sostituti presenti hanno un voto di suffragio. Le deliberazioni possono essere adottate anche per rollam; la deliberazione è valida se accettata dalla maggioranza dei membri che hanno espresso il loro parere.
  7. Se il posto del presidente della Società si libera durante il periodo, gli succede il vicepresidente che rimane in carica del presidente fino al termine dell'elezione regolare.

 

La commissione di controllo

 
§ 8

  1. L'assemblea elegge per il periodo di due anni la commissione di controllo composta da tre membri. Per lo stesso periodo si eleggono due sostituti che ricoprono i posti liberatisi nella commissione durante il periodo, seguendo l'ordine con il quale sono stati eletti. L'elenco di candidati viene proposto dal comitato esecutivo.
  2. La commissione di controllo sorveglia la gestione economica e il mantenimento delle regole dalla parte degli organi della Società e propone all'assemblea il rendiconto di controllo. L'assemblea, se concorde con il rendiconto, delibera al comitato esecutivo il suo assolutorio.
  3. Il presidente della Società, eventualmente il vicepresidente, informa i membri della commissione di controllo sulla convocazione del comitato esecutivo. I membri della commissione sono ammessi a partecipano alla seduta del comitato esecutivo ogni volta che ne fanno richiesta o se ne sono richiesti dal presidente.

I gruppi locali


§ 9

  1. Il comitato esecutivo, alla proposizione del presidente della Società, erige gruppi locali nei comuni dove c'è interesse per le attività della Società, nominando e revocando i loro presidenti locali.
  2. I presidenti di gruppi locali si invitano a partecipare alle sedute del comitato esecutivo sia personalmente sia per un rappresentante da loro designato. Nel comitato esecutivo hanno un voto di suffragio.
  3. Il gruppo locale a Praga è diretto dal presidente della Società e dal comitato esecutivo.


III. L'elenco di associati della Società

§ 10

  1. Nell'elenco di associati della Società si iscrivono obbligatoriamente
    a) il nome, cognome, data di nascita, professione
    b) l'indirizzo, e se possibile il numero di telefono e l'indirizzo e-mail.
    c) dati sul pagamento di contributi.
  2. L'iscrizione nell'elenco di associati viene redatto alla base della deliberazione sull'ammissione dell'associato. I dati iscritti si cancellano dopo l'estinzione della qualità di associato.
  3. L'elenco di membri non è accessibile al pubblico e viene adoperato esclusivamente per i bisogni degli organi della Società.

IV. Provvedimenti finali

 

§ 11

  1. Nel caso dell'estinzione della Società il liquidatore provvede alla liquidazione patrimoniale di crediti e debiti della Società, osservando le norme legali.
  2. Tutto il patrimonio della Società dopo la liquidazione di debiti verrà offerto alla Università Carolina a Praga, con la seda a Praha 1, Ovocný trh 5.

§ 12

Questo Statuto è entrato in vigore con la deliberazione dell'assemblea il 24 aprile 2014, sostituendo lo Statuto precedente e le sue modificazioni.